prurito-orecchio

26 ott Prurito alle orecchie: cosa fare?

Il prurito alle orecchie è disagio molto comune: colpisce adulti e bambini, uomini e donne in egual misura. Non si tratta tuttavia di una patologia, ma di un sintomo, ossia una reazione ad una patologia, il manifestarsi di un’infezione o di un malessere. Per questo, può avere diverse cause.

Le cause del prurito alle orecchie

La causa più comune può essere l’otite esterna, ossia un’infezione dell’orecchio esterno ad opera di virus o batteri che provoca, fra le altre cose, la desquamazione delle cellule epiteliali dell’orecchio e una fastidiosa sensazione di prurito.

Un’altra causa abbastanza diffusa è il morso di qualche insetto. In questo caso, è molto facile accorgersi della puntura o del morso e intervenire localmente con una pomata adeguata.

Anche particolari allergie o il contatto con cosmetici, detergenti e shampoo troppo aggressivi possono causare arrossamento e prurito alle orecchie. È importante utilizzare prodotti che rispettino il pH della pelle e controllare bene gli ingredienti utilizzati per riscontrare se ci sono ingredienti a cui siamo allergici o meno.

Una corretta igiene auricolare può aiutare a prevenire il prurito alle orecchie. Ecco perché vi consigliamo di abbandonare i cotton fioc e di sostituirli con uno spray auricolare, che vi aiuta a pulire le orecchie in modo sicuro e molto più efficace rispetto ai bastoncini di cotone.

Infine, la causa del prurito alle orecchie può anche essere ricercata nell’uso di cuffie, orecchini o tappi antirumore scadenti o sporchi. Nel caso degli orecchini, soprattutto quelli di bigiotteria, il prurito e l’arrossamento coinvolgerà la zona intorno al buco alle orecchie, mentre nel caso delle cuffie, coinvolgerà anche il condotto uditivo.

Fate dunque attenzione a riporre le cuffie nel loro contenitore e assicuratevi che siano sempre pulite prima di indossarle. Lo stesso dicasi per gli apparecchi acustici: la pulizia di questi dispositivi è fondamentale per il loro corretto funzionamento, ma anche per salvaguardare le orecchie da arrossamento, prurito e infezioni.

Cosa fare e cosa non fare

Cosa fare per alleviare il prurito alle orecchie? Facile, non bisogna grattarsi. In realtà, chi ha provato almeno una volta questa sensazione sa benissimo quanto sia difficile resistere all’impulso di grattarsi: esso sembra infatti l’unica possibilità di trovare un po’ di sollievo da un fastidioso prurito. In realtà ci sono altri metodi, naturali e farmacologici, per alleviare il fastidio del prurito alle orecchie.

L’olio di oliva e l’aloe vera sono ottimi rimedi naturali contro il prurito alle orecchie. In alternativa, potete usare creme a base di cortisone e, nei casi di allergia, antistaminici. Tuttavia, proprio perché il prurito alle orecchie è un sintomo, per poterlo eliminare bisogna agire sulla causa scatenante. Soprattutto quando ci si trova in presenza di un’otite o di un’infezione, è sempre opportuno consultare un medico.