Diabete-e-udito

28 set Diabete e perdita uditiva: esiste una correlazione?

Il diabete è una malattia cronica che colpisce circa 4 milioni di italiani. Nel corso degli anni ci sono stati, e ci sono tuttora, studi e ricerche che mirano ad ampliare la nostra conoscenza di questa malattia, per poter migliorare la vita delle persone che sono costrette a conviverci. Uno studio interessante degli ultimi anni riguarda il legame tra diabete e perdita uditiva e ha dimostrato che esiste una correlazione tra di essi.

I ricercatori del National Institute of Health (NIH) hanno analizzato una serie di test dell’udito somministrati ad adulti residenti negli Stati Uniti e hanno rilevato che i soggetti con diabete avevano maggiori difficoltà nel percepire chiaramente i suoni. Nel 50% dei diabetici si è riscontrato infatti un calo uditivo, contro il 20% dei non diabetici.

Ma qual è la correlazione tra diabete e perdita uditiva?

Come può il diabete influenzare l’udito

Gli studi sul legame tra diabete e perdita uditiva sono ancora in corso, e sono lontani dall’aver trovato una risposta che abbia accomunato tutti gli studiosi. Tuttavia, se si pensa che la prima correlazione tra questi due disturbi era stata ipotizzata già negli anni Sessanta, ma senza produrre risultati soddisfacenti, le ricerche recenti mostrano che siamo sulla buona strada.

Le ipotesi più comuni che spiegano il legame tra diabete e perdita uditiva sono principalmente due.

Il diabete, clinicamente conosciuto come diabete mellito, è una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue, situazione che una drastica riduzione dell’insulina. Una carenza di insulina o un’insulino-resistenza dell’organismo può danneggiare la coclea, la parte dell’orecchio che si occupa della trasmissione ed elaborazione del suono.

Una seconda ipotesi, non per forza contrapposta alla prima, individua negli alti tassi di glucosio il legame tra diabete e perdita uditiva. Il glucosio infatti influenza la quantità di sangue e ossigeno che irrora i vasi sanguigni. Una produzione eccessiva può danneggiare i vasi sanguigni che, ricordiamo, sono presenti anche all’interno delle orecchie. Ed ecco perché il calo uditivo è più diffuso nelle persone diabetiche.

Riconoscere i segni del calo uditivo non è difficile. Si tratta di:

  • Chiedere spesso agli altri di ripetersi;
  • Avvertire problemi durante le conversazioni con più persone;
  • Avvertire problemi nel sentire le voci di donne e bambini;
  • Difficoltà di ascolto nei luoghi rumorosi;
  • Bisogno di alzare eccessivamente il volume della radio o della TV per ascoltare meglio.

Se notate uno di questi segnali, e in più soffrite di diabete, vi consigliamo vivamente di effettuare un controllo dell’udito gratuito.